Offerta

Crema di cavolo nero porro curry (TMC 23/01/21)

3,50 €
1,80 €

Da consumarsi preferibilmente entro il 23 Gennaio 2021

 

Ingredienti:

Cavolo nero 41%, porro 33%, olio e. v. d’oliva, aceto di mele 3%,succo di arancia, sale marino, curry.

 

Ecco la nostra ultima creazione, la crema di cavolo nero, porro e curry, deliziosa e originale! La crema di cavolo nero, porro e curry è consigliata per realizzare velocemente pasta o risotti, per preparare gustosi crostini o per dare un tocco in più alle vostre ricette a base di carne. Ottenuta dalla lavorazione di verdure fresche di stagione, il suo sapore è esaltato e impreziosito grazie all'abbinamento con il curry. 

Una volta aperto il prodotto si conserva in frigorifero aggiungendo un filo di olio in superficie.

Peso netto: 140 g

CR10

Provenienza Cavolo nero: Emilia Romagna - porro : Bologna - curry: Extra ue

 

PRODOTTO BIOLOGICO

Certificato da: ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale)

 

IL CAVOLO NERO

Il cavolo nero è una varietà di cavoli con proprietà molto interessanti. Il suo nome scientifico è Brassica oleracea ed appartiene alla famiglia delle Brassicaceae. Il cavolo nero è un discendente del cavolo selvatico, una pianta originaria dell’Asia Minore che fu introdotta in Europa nel 600 a.C. circa da viandanti celtici. Questo tipo di cavolo è conosciuto anche con il nome di cavolo nero di Toscana. Ha foglie lunghe scure e rugose con una parte interna piuttosto coriacea che non si presta ad essere consumata.

ll cavolo nero contiene i seguenti minerali: calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, sodio, zinco, rame, manganese, zolfo, selenio e fluoro.

Una proprietà molto importante di questo ortaggio è data dal contenuto di significative quantità di acidi grassi essenziali, ovvero quelli che il nostro organismo non può produrre da solo e deve per forza di cose assumere dagli alimenti. Ogni 100 grammi di foglie di cavolo nero troviamo 121 mg di acidi grassi Omega-3 e 92,4 mg di acidi grassi Omega-6.

 

IL PORRO

Il porro è un ortaggio. La parte edule è rappresentata dalla parte basale delle foglie (la parte bianca), mentre viene comunemente scartata la parte apicale verde delle stesse.Il porro è originario della regione mediterranea, probabilmente dal Vicino Oriente. La sua coltivazione è di antichissima memoria: il porro era conosciuto dagli Egizi e dai Romani.

Innanzitutto il porro è ricchissimo d’acqua (90%) e contiene buone quantità di sali minerali in particolare ferro, magnesio, calcio e potassio. Ottimo quindi per attivare le funzioni depurative dell’organismo agendo contemporaneamente da rimineralizzatore. Buona anche la presenza di vitamine, in particolare della Vitamina A ma anche C e K. Inoltre, poiché questo ortaggio è ipocalorico, il suo consumo è spesso consigliato a chi è a dieta. 

 

IL CURRY

Il curry, o più precisamente MASALA, in lingua italiana, è una miscela, di origine indiana, di spezie pestate nel mortaio che formano una polvere giallo-senape fortemente profumata. 

La formulazione classica del curry comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo.

 

T.M.C.

La sigla T.M.C. è molto importante e purtroppo non sempre sufficientemente conosciuta. Indica il Termine Minimo di Conservazione di un prodotto alimentare e si riferisce a tutti quei prodotti che recano in etichetta la dicitura "da consumarsi preferibilmente entro il:", dove proprio il termine preferibilmente definisce che non si tratta di una data di scadenza che non è bene oltrepassare, ma di un TMC che non avrà conseguenze per la salute del consumatore se conservato correttamente. Il TMC indica dunque il periodo di massima qualità organolettica (sapore, odore, colore) del prodotto stabilità secondo gli standard di qualità fissati dal produttore, se conservato adeguatamente.